RX, RMN, TAC, Ecografia. Quale esame è più indicato?

Molti pazienti vengono a studio con lastre, risonanze, tac o ecografie spesso non necessarie. La colpa è spesso del paziente che senza consultare un medico decide di ricorrere ad uno di questi esami strumentali.

Gli esami strumentali più comuni sono:

  1. Radiografia
  2. Ecografia
  3. TC
  4. RM

Quando sono indicati?

La Radiologia convenzionale valuta:

  • le patologie fratturative
  • le alterazioni su base degenerativa (artrosi)
  • le patologie dell’accrescimento (studio dei nuclei di ossificazione e delle cartilagini di accrescimento per valutazione della crescita)
  • la patologia espansiva (lesioni tumorali benigne o maligne)
  • follow-up ortopedico

Vantaggi

  • facilita’ di esecuzione
  • riproducibilità
  • basso costo

Svantaggi

  • esposizione a radiazioni ionizzanti
  • scarsa informazione sui tessuti molli

L' Ecografia valuta:

  • patologia traumatica (acuta o cronica)
  • patologia degenerativa muscolo-tendinea o infiammatoria (tendinite, tendinosi, versamento, calcificazioni)
  • patologia espansiva benigna e maligna (es. lipomi)

Vantaggi

  • studio dinamico
  • priva di controindicazioni
  • ripetibilità
  • basso costo

Svantaggi

  • operatore dipendente
  • non da’ informazioni sulle strutture ossee

La Tomografia Computerizzata valuta:

  • rapporti articolari e struttura ossea nella patologia fratturativa
  • alterazioni su base degenerativa (artrosi)
  • patologia espansiva

Vantaggi

  • migliore definizione della componente ossea
  • maggior sensibilita’ a residui calcifici o piccoli frammenti liberi nella patologia fratturativa
  • alta diffusione delle apparecchiature

Svantaggi

  • esposizione a radiazioni ionizzanti
  • scarse informazioni sulle strutture muscolo-tendinee (eccettuato il ginocchio)

La Risonanza magnetica valuta:

Permette di valutare tutte le strutture contemporaneamente.

Vantaggi

  • rispetto alle altre metodiche offre la contemporanea visualizzazione di piu’ strutture
  • multiplanarità
  • superiore dettaglio anatomico

Svantaggi

  • alto costo
  • esame non dinamico
  • scarsa visualizzazione di depositi calcifici
  • controindicazioni di carattere generale (protesi metalliche, etc)

 

Dott. Emanuele Luciani  
Osteopatafisioterapista, insegnante di hatha yoga
Iscritto all'albo degli osteopati inglesi (GOsC)
(Numero 8232http://www.osteopathy.org.uk/home/)
Visita presso il "Centro Studi Tre Fontane"
Via Luigi Perna 51, Roma (Zona Eur)
La spalla
Dott.Luciani
22 Novembre 2016
Uno strappo è una lesione che causa la rottura di alcune fibre che compongono il muscolo. Generalmente e’ causato da un’eccessiva sollecitazione (brusche contrazioni o scatti improvvisi) ed è piuttos...
Dott.Luciani
19 Febbraio 2017
Il peso del capo in posizione eretta si aggira tra i 4,5 e i 5,5 kg, mentre nel momento in cui si protende il collo in avanti e verso il basso il carico sul rachide cervicale può aumentare fino a 27 ...
Dott.Luciani
14 Novembre 2016
Molti pazienti vengono a studio con lastre, risonanze, tac o ecografie spesso non necessarie. La colpa è spesso del paziente che senza consultare un medico decide di ricorrere ad uno di questi esami ...

Copyright 

Dott. Emanuele Luciani - Via Luigi Perna 51 Cap 00142 Roma - Cell 3488977681 - P.I  12195241000 - emanuele_luciani@yahoo.it

Le informazioni fornite sul sito osteofisioluciani.com sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Chiama Ora - Call Now